L’USO DELLE ERBE NELLA COSMESI – puntata 1

Gli antichi Egizi tenevano in così alta considerazione profumi e cosmetici che venivano sepolti con i loro prodotti di bellezza, come le matite per gli occhi e il kohl (una sorta di ombretto per gli occhi), conservati in vasi decorati accanto alla salma.

Gli ingredienti più comuni allora in uso erano incenso e mirra, mescolati a olio di sesamo, di mandorla e di oliva. Le resine gommose, come per esempio la mirra, venivano aggiunte per il loro aroma e usate come fissativi per alcuni profumi. Una curiosità? In un’antica ricetta per preparare l’olio di giglio (potente lenitivo e siero anti – età) veniva aggiunta mirra, cardamomo, calamo aromatico, cannella oltre ai 2000 petali del fiore del giglio.
Gli oli profumati erano noti alle antiche civiltà dell’Egitto, della Persia e dell’India. Gli antichi Greci studiavano l’arte della profumeria e trasmisero il loro amore per i cosmetici e i profumi ai Romani, che a loro volta influenzarono la maggior parte dell’attuale Europa. I Romani svilupparono diversi tipi di profumi: unguenti solidi e liquidi e profumi in polvere, popolari soprattutto dopo il bagno, che a quel tempo aveva una grande importanza sociale. Gli oli essenziali si resero disponibili solo nel Medioevo grazie al perfezionamento delle tecniche di distillazione da parte degli Arabi. Gli oli per profumare e idratare il corpo dopo il bagno erano popolari tanto allora quanto oggi. Sebbene gli odierni preparati da bagno siano per lo più prodotti sinteticamente, esistono ancora alcuni oli naturali solubili, tra cui l’olio di ricino solfato.
Per preparare un olio da bagno naturale è sufficiente aggiungere 50 gocce di olio essenziale a 50 ml di olio di ricino solfato (disponibile presso i fornitori di oli essenziali); a piacere si possono provare il limone (rinfrescante), la lavanda (calmante), il geranio (rilassante), il rosmarino (stimolante) e la salvia moscatella (tonica).
INGREDIENTI VEGETALI USATI NELLA COSMESI
Aloe vera – ALOE
Erba “miracolosa” usata per lenire e curare gli eritemi solari, con effetto idratante sulla pelle irritata o sensibile.

Calendula officinalis – FIORRANCIO COLTIVATO
Erba antisettica, calmante e antiinfiammatoria, molto efficace per curare la pelle molto secca e sensibile, in particolare dopo un eritema solare.

Citrus – AGRUMI
Contengono antiossidanti e vitaminca C dall’effetto rigenerante sulla cute, e AHA (alfaidrossiacidi), che eliminano le cellule morte.

Hamamelis Virginiana – AMAMELIDE
Forse la’stringente più usato, presente in moltissimi tonici.

Mentha Piperita – MENTA PIPERITA
Olio essenziale antisettico, rinfrescante, leggermente anestetico e deodorante, aggiunto a quasi tutti i preparati per l’igiene orale, anche per maschere del viso, lozioni, shampoo e fissativi.

Oenothera biennis – ENAGRA
L’olio è usato per rilassare e nutrire la pelle secca; i semi polverizzati vengono aggiunti a esfolianti per il viso.

Chamaemelum nobile – CAMOMILLA ROMANA
Erba antiinfiammatoria ad azione fissativa sui capelli, che diventano lucidi e brillanti.

Nella seconda “puntata” parleremo delle essenza profumate…dagli antichi romani al famoso N. 5 di CHANEL…

L’USO DELLE ERBE NELLA COSMESI – puntata 1

About The Author
-