LA  SUGGESTIONE “INGLESE”

Gli inglesi sono giardinieri o meglio, sono i giardinieri! Inglese è la Royal Horticultural Society. Scozzese è il santo patrono dei giardinieri e fioristi (San Fiacre 30 Agosto la ricorrenza) monaco che coltivava frutti e fiori in monastero e donava ai poveri. Appassionati botanici coltivano orti e giardini e sono stati fra i primi ad utilizzare il vetro per proteggere dal loro clima le piante che cercavano in giro per il mondo. I fiori più rari li colgono e, legati in un mazzolino sovente li regalano con orgoglio ad altri amici appassionati.

Sempre inglese è l’abitudine di ricevere in giardino – garden party – o nelle serre o riparati sotto tende con apparati di casa: pranzi importanti, matrimoni, cocktail… Abitudine sconfinata in tutto il mondo.

Da quello che coltivavano nei loro giardini deriva l’uso nel decoro floreale dei delphinium, delle dalie, delle peonie, degli astri, dei mughetti e ,recentemente, delle “rose inglesi”, è uso dei colori dei loro fiori: pastelli, opachi, profondi. Mai vivaci e mai squillanti. Rosa cipria, malva, lillà’, pervinca. Il rosso magenta scuro e il verde terra e muschio.

Quali materiali di complemento? Come detto oggetti di casa: vasi, candelabri, piccole alzate con frutti da alternare ai vasi e ai candelabri. Le grandi composizioni sono sempre grandi mazzi in grandi vasi su piedestalli. Da interno per l’interno e da esterno per l’esterno.

Queste abitudini inglesi influenzano le lavorazioni nostre che passano come richieste tipo “vasi di casa con rose da giardino“, “wild“! (ove è intensificato l’uso della flora spontanea) “country chic” (la lady beve il tè vicino all’orto?) e tutto il resto …

Prendiamo ad esempio le nozze del Principe William d’Inghilterra: molto semplici!

Decoro della chiesa: corsia realizzata con doppio filare di alberi da giardino in contenitore (carpini)

Bouquet della sposa: mazzolino di mughetti del giardino con qualche Dipladenia bianca (fiore da serra raro… una volta…) con un brutto nome ma di nobile aspetto.

È  iniziato il tempo dei matrimoni

Colori: opachi e bianchi

Materiali: vasi da fiori tradizionali nelle loro belle forme classiche, in vetro, porcellana, argento, ceramica, e all’aperto in cotto.

Stato d’animo: raffinata eleganza.

Colori: guardarsi attorno sia all’esterno che all’interno…

E la prossima volta? Che influenza hanno gli olandesi e i belgi sul nostro lavoro…

LA  SUGGESTIONE “INGLESE”

About The Author
-