IL “BLOEMENVEILING” OVVERO IL MERCATO DEI FIORI OLANDESE

LA PROPOSTA OLANDESE E BELGA

Gli olandesi con i fiori recisi e i belgi con le piante decorative da interni sono il riferimento del nostro lavoro. Coltivatori e commercianti di tulipani, di bulbose, (visitate KEUKENHOF, anche solo una gita virtuale) e in seguito di quasi tutti i fiori e accessori connessi: uniscono a queste caratteristiche una ottima distribuzione e ci riforniscono di tutto il necessario.

Sono instancabili nel proporre nuove varietà in incredibili colori(consultare APP “infoflowers che ha sostituito lo storico libretto dei fiori olandese. Utilizzato per gli ordini).

Offrono tutti i complementi: vasi, contenitori, oggettistica. Con tendenze annuali proposte per le varie stagioni: come per le collezioni di moda con relativi cataloghi autunno/inverno e pimavera/estate.

I luoghi ove presentano i vari articoli oltre al mercato sono i centri commerciali della loro distribuzione specializzata dove i “Maestri” si esibiscono dal vivo su come si realizzano varie composizioni e invenzioni e si utilizzano le ultime novità del mercato.

Luogo di formazione dei “Maestri” è ancora la bottega ove sperimentano e si propongono sul mercato. Dopo il consenso e il riconoscimento pubblico inizia la pubblicazione dei libri che documentano la loro opera.

Alcuni “Maestri” sono sconfinati dal campo artigianale al settore di competenza delle arti visive: le loro opere sono senza dubbio installazioni. La loro influenza sul nostro lavoro è evidente.

Si veda a proposito l’opera di DANIEL OST che propone un concentrato creativo di:

– alta abilità manuale

– “ossessione “del dettaglio

– ricerca del materiale non comune

– modi di utilizzazione dei materiali innovativi

– spettacolarità del risultato

Attenzione solo che nascosta fra l’abbondanza dei materiali proposti si cela la possibile confusione nell’uso. Tanto materiale per fare, ma per fare cosa? Il materiale non deve diventare fine a se stesso creando confusione o “miscellanee” strane. Una rosa da sola è sempre una rosa. Un pezzo di filo di alluminio colorato non è un opera d’arte, è solo un articolo interessante preso in ferramenta.

La scuola belga e olandese se un po’ lontana dalla sensibilità di un decoro per un evento sentimentale (esempio, un matrimonio) ben si presta a risolvere tematiche di decoro di eventi contemporanei: luoghi aziendali, nuove sedi, vernissage…

Stato d’animo: mescolare e poi stilizzare (legare/sospendere/evidenziare).

Colori: dalle cartelle cromatiche delle ultime immagini pubblicitarie di qualsiasi prodotto.

Materiali: metalli oppure tutti i naturali.

La prossima curiosità? È  a Oriente…’

 

IL “BLOEMENVEILING” OVVERO IL MERCATO DEI FIORI OLANDESE

| BLOEMENVEILING, Uncategorized |
About The Author
-