CINQUANTA SFUMATURE DI …VIOLA

Sì è soliti pensare che la fine dell’estate porti anche un po’ di grigiore nei nostri giardini e nei nostri terrazzi, in realtà c’è un fiore che più di altri, grazie alle sue molteplici specie e ai mille cromatismi che le contraddistinguono, può rallegrare anche le stagioni più malinconiche.

Questi fiori sono le Viole, piccole piantine che per lunghi mesi, dall’autunno alla primavera inoltrata si riempiono di piccoli fiorellini, a volte profumati, dalle miriadi sfumature di colori diversi

Le Viole sono piantine molto rustiche che resistono molto bene al gelo, alcune fioriscono  addirittura ininterrottamente durante l’inverno. All’arrivo della stagione calda la pianta interrompe la fioritura stimolando la produzione di semi, concludendo poi il suo ciclo vegetativo.

Numerose sono le specie e gli incroci disponibili in commercio, ne elenchiamo qui sotto le più rappresentative che vengono utilizzate nei giardini o nei vasi come piantine fiorite annuali da ottobre fino a tarda primavera.

VIOLA DEL PENSIERO

Sicuramente sono le viole più vendute e conosciute sotto il nome di Pansè.

Caratterizzate da fiori grandi diversi centimetri, sono disponibili in  numerosi colori vivaci, con occhio, bicolori o screziate. Sono le viole più vistose grazie alle grandi dimensioni dei fiori e sopportano molto bene il gelo.

MINIVIOLA

Le miniviole sono Viole del pensiero a fiore medio-piccolo. Sono le migliori varietà di viole, per aiuola, per l’inverno. Con una fioritura ininterrotta anche durante l’inverno, ogni pianta porta una incredibile quantità di fiori, creando un vero e proprio cuscino colorato di incredibile bellezza. Rispetto alle classiche viole del pensiero sono molto resistenti alle intemperie: il fiore piccolo, infatti, offre poca resistenza al vento e, anche se bagnato, non si piega a causa del peso, quindi l’aiuola rimane bella anche in autunno-inverno. Tra le Miniviole sono disponibili anche alcune varietà ricadenti molto adatte ad essere impiegate sui balconi

VIOLA CORNUTA

Le viole cornute hanno un fiore leggermente più piccolo rispetto alle miniviole,  in compenso questo gruppo di viole è quello che dispone della maggior quantità di colori spesso con  sfumature davvero incredibili. Avendo anch’esse un fiore piccolo sono le viole che meglio resistono alle intemperie

Piccola menzione anche alle specie di Viola perenne, che ogni anno si possono incontrare spontanee nei giardini durante l’autunno:

VIOLA ODORATA, conosciuta anche come Viola Mammola, comprende numerose varietà caratterizzate da fiori dal profumo intenso. Tra le più famose per il loro profumo ricordiamo la viola odorata “Duchesse de Parme” , la Violetta di Parma.

VIOLA CALCARATA, conosciuta come Viola di Monte o Viola con Sperone, è una specie alpina dai fiori gialli che in Italia si può trovare spontanea sulle Alpi.

VIOLA DEI NEBRODI, dal fiore violetto, è una specie endemica della Sicilia che cresce sulle Madonie.

CONSIGLI COLTURALI

CLIMA

Le viole sono piante molto rustiche che sopportano il gelo anche in  pian fioritura mentre sofforno molto il caldo estivo

ESPOSIZIONE

L’esposizione migliore per poter godere di una fioritura prolungata, è a est od ovest nelle regioni più fresche, mentre nelle regioni più calde è meglio una posizione a nord-est o nord-ovest poiché soffrono il caldo estivo.

TERRENO

Il terreno più adatto alla loro coltivazione dev’essere ricco di sostanza organica, ben drenato e sciolto

MESSA A DIMORA

Il trapianto si può effettuare già partire dal mese di Ottobre, avendo cura di distanziare le piantine a 10-15 cm l’una dall’altra

INNAFFIATURE

E’ importante conservare il terreno sempre fresco, avendo cura di non esagerare in inverno (non più di due volte a settimana), per scongiurare il rischio che sviluppino pericolose muffe o marciumi

MALATTIE

I principali patogeni che possono colpire le piante possono essere di natura fungina (Peronospora e Botrytis) causate da temperatura e umidità elevate. La lotta si effettua in fase preventiva posizionando le piante in zone arieggiate ed evitando che il terreno rimanga troppo tempo satura d’acqua, in fase curativa con prodotti specifici spesso a base di zolfo.

In minor modo le piante possono essere attaccate anche da insetti come afidi o ragnetti rossi per i quali si può intervenire con prodotti specifici.

CINQUANTA SFUMATURE DI …VIOLA

About The Author
-